Chiama

Il vostro albergo nel centro di Siena

Santa Caterina da Siena - Seguendo le sue orme attraverso le vie di Siena e i dintorni

Sin da quando era una bambina la futura Santa Caterina da Siena sentiva la fede in Cristo pesare su di lei. Quando aveva solo 6 anni ebbe la sua prima visione mistica di Cristo seduto in gloria con gli apostoli Pietro, Paolo e Giovanni.

Bagno Vignoni e la Val d’orcia, un periodo difficile per Santa Caterina

Panorama pver the Valdorcia siena tuscany

Poco dopo Caterina fece voto di donare tutta la sua vita a Dio. I suoi genitori cercarono di dissuaderla prima suggerendole di sposare il vedovo di una delle sue sorelle, e poi portandola da Siena a Bagno Vignoni.
Benché non fosse un momento felice per Caterina, Bagno Vignoni, è un paesino che vale la pena di visitare mentre si è in vacanza a Siena: nella bellissima val d’Orcia, famoso per le terme e per avere un’atmosfera molto particolare.

Comunque Caterina non cambiò idea, e anzi si ammalò molto gravemente e si riprese solo quando sua madre la fece ammettere in un’associazione di terziarie domenicane chiamate “Le Mantellate”.
Anche in seguito la futura Santa continuò a vivere con la sua famiglia donando, più spesso che poteva, i beni che possedeva senza lasciare nulla per sé.

La Casa-santuario, una vita dedicata agli altri

Quando aveva solo 16 anni iniziò un intenso digiuno, una pratica che avrebbe portato avanti per tutta la sua vita, e che, forse, è stata una delle cause della sua morte prematura.
La sua frugalità e abnegazione era palese in ogni aspetto della sua vita, anche quando dormiva! Decise infatti di usare un cuscino fatto di pietra, ancora visibile nella casa-santuario situata nel centro di Siena, visitabile e meta di turismo religioso.

Il Santa Maria della Scala e il Duomo, la leggenda

Il suo impegno nell’aiutare gli infermi è risaputo e per tutto il tempo che ha passato a Siena si è dedicate alla cura dei malati ed è ha lavorato come infermiera volontaria nel più grande ospedale del tempo: il Santa Maria della Scala di Siena, oggi un bellissimo museo.

Fontebranda e San Domenico, la vita della Santa come cittadina di Siena

Un altro nome per Santa Caterina, conosciuto almeno a Siena, è “La Santa di Fontebranda”.

Fontebranda è una sorgente situata sotto la chiesa di San Domenico, non troppo distante dalla casa di Santa Caterina, dove lei era solita andare a prendere l’acqua.

A volte tendiamo a dimenticare che i grandi predicatori, benché abbiano dedicano tutta la loro vita a Dio e a cose che riguardano aspetti che vanno al di là della vita quotidiane, avevano anche le piccole cose nella loro vita.

Nel 1999, Papa Giovanni Paolo II ha reso Santa Caterina una delle Sante patrone di Europa e nel 1970 Papa Paolo VI diede a Santa Caterina (e Santa Teresa d’ Ávila) il titolo di Dottore della Chiesa e la lodò per le considerazioni in abito teologico.

Santa Caterina da Siena è sicuramente una figura religiosa di grande forza e una delle più brillanti menti teologiche del suo tempo.

News

Video

Offerte